Pizzocco 2.186 m. s.l.m.

Il Pizzocco si erge maestoso e affilato nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, da ogni punto dove lo si guardi la sua bellezza ti attrae e ti spinge a salirlo. La salita non è delle più semplici dato che bisogna fare un dislivello di quasi 1.300 m e una volta raggiunte le sue pendici il terreno diventa roccioso e a tratti scivoloso per le ghiaie che lo cospargono. Il panorama dalla cima è magnifico, ambiente aperto e aereo, isolato, dandoti una sensazione di dominio su tutte le altre vette circostanti. 

Tutta la zona è popolata di camosci che con un po’ di fortuna puoi scorgere sui prati al pascolo o vederli correre sui fianchi dirupati della montagna.

La vegetazione si compone sia di latifoglie che di conifere e si spinge all’incirca fino al bivacco Palia (1.577 m slm), zona di riparo e/o sosta con diversi posti letto e un caminetto esterno. Altri posti che si possono raggiungere intorno al Pizzocco sono forcella Intrigos, che ci si può transitare durante la salita alla cima, passo Forca e Passo Cimìa che si trovano intorno ad esso e si possono raggiungere tramite un giro ad anello con la presenza anche di un tratto attrezzato con cordino metallico.